Archivi tag: Idee confuse

Rivoluzione cristiana?

A conferma del fatto che il tema dell’Apocalisse è attualissimo, è uscito recentemente un saggio di Elaine Pagels a cui qui in Italia la “Repubblica” ha dato un certo spazio, innescando un minidibattito inconsueto per un argomento così tecnico. Il giornale italiano peraltro riprendeva un articolo uscito sul “Newyorker” pieno di fastidiose approssimazioni e di una vaga ironia mista a quel senso di superiorità tipico degli intellettuali gauchisti che ha prodotto in me immediati effetti emetici. Continua a leggere

Annunci

9 commenti

Archiviato in Resistenza cristiana

L’ipertrofia dell’adolescenza

L’Impero, ogni impero, fa vivere i suoi sudditi in una sorta di ipertrofia dell’adolescenza, in un altro blog un’amica giorni fa scriveva

“improvvisamente a 40 anni tutti i maschi che conosco si sono buttati in palestra, fatti l’orecchino e strizzati in pantaloni improbabili.”

Un mondo di adolescenti è un mondo facilmente manipolabile, ecco perché l’Impero ha tutto l’interesse a mantenerci in questo stato, è un mondo di reazioni istintive, non ragionate, facile da indirizzare verso l’iperconsumo, dove la memoria e la razionalità cedono al piacere e all’interesse immediato. Il famoso assioma latino “panem et circenses” in fondo allude proprio a questo (amaramente un amico commentava che oggi quello schema è stato perfezionato, hanno scoperto che bastano anche i circenses da soli e così ci han tolto pure il panem) Continua a leggere

7 commenti

Archiviato in Resistenza cristiana, strategie del drago

Abbattere le stelle del cielo

Qualche giorno fa il mio amico Cyrano mi ha fatto notare questo articolo dal Venerdì di Repubblica: data.kataweb.it/storage/periodici/venerdi/pdf/1235/VEN_26_27.pdf in cui Filippo Ceccarelli in puro stile gossip commenta la nuova religiosità o presunta tale di un mazzo di personaggi più o meno famosi del mondo della politica e dello spettacolo, mettendo nel calderone veramente di tutto in modo palesemente disonesto e con l’evidente intenzione di screditare anche quelle autentiche conversioni che in questo gruppo si sono trovate loro malgrado. Abbiamo ampiamente commentato questo articolo nel blog di Costanza e non ho alcuna intenzione di rifarlo qui, ma lo prendo come spunto per parlare di altro.

L’intera faccenda infatti mi ha fatto venire in mente quell’espisodio dell’Apocalisse in cui il drago abbatte con la coda un terzo delle stelle del cielo (Ap. 12,4). Continua a leggere

10 commenti

Archiviato in strategie del drago