Archivi categoria: strategie del drago

Il volto della Bestia

Mentre la missione e la ragion d’essere dell’Agnello è l’Incarnazione, il suo avversario, il drago, non può incarnarsi, non può entrare personalmente nella storia. E’ confinato nel mare, simbolo delle forze caotiche, dall’antica maledizione “fin qui giungerai e non oltre e qui si infrangerà l’orgoglio delle tue onde” (Gb. 38,11). Per questo Giovanni dopo aver annunciato che il drago va a fare guerra alla Donna e alla sua stirpe ci dice che si ferma sulla spiaggia, al confine tra il caos e la Creazione.  Continua a leggere

Annunci

2 commenti

Archiviato in Giudizio, strategie del drago

Il cavaliere rosso

Libero finalmente dalla preoccupazione della pubblicazione quotidiana posso cominciare a fare le cose con più ordine, seguendo e sviluppando i tanti temi che ho aperto in maniera più sistematica invece di saltabeccare da un tema all’altro seguendo l’ispirazione (che come si sa è ondivaga)

Il primo tema che voglio concludere è quello dei quattro cavalieri. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Resistenza cristiana, strategie del drago

666, la cifra maledetta del potere

Che cosa hanno in comune Hitler, Stalin, Giovanni Paolo II e George Bush?

Facile: tutti e quattro sono stati identificati con l’anticristo, avendo trovato qualche buontempone che ha letto il loro nome nel famoso 666, il marchio della Bestia che ha fatto da sempre disperare tutti gli esegeti di Giovanni.

Giovanni stesso presenta questa cifra come una sorta di indovinello che introduce con le parole: “Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: è infatti un numero di uomo e il suo numero è seicentosessantasei” (Ap. 13,8). Giovanni usa diverse volte questo artificio retorico dell’indovinello e quando lo fa è sempre per richiamare l’attenzione del lettore su qualcosa che considera particolarmente importante. Continua a leggere

7 commenti

Archiviato in strategie del drago

L’ipertrofia dell’adolescenza

L’Impero, ogni impero, fa vivere i suoi sudditi in una sorta di ipertrofia dell’adolescenza, in un altro blog un’amica giorni fa scriveva

“improvvisamente a 40 anni tutti i maschi che conosco si sono buttati in palestra, fatti l’orecchino e strizzati in pantaloni improbabili.”

Un mondo di adolescenti è un mondo facilmente manipolabile, ecco perché l’Impero ha tutto l’interesse a mantenerci in questo stato, è un mondo di reazioni istintive, non ragionate, facile da indirizzare verso l’iperconsumo, dove la memoria e la razionalità cedono al piacere e all’interesse immediato. Il famoso assioma latino “panem et circenses” in fondo allude proprio a questo (amaramente un amico commentava che oggi quello schema è stato perfezionato, hanno scoperto che bastano anche i circenses da soli e così ci han tolto pure il panem) Continua a leggere

7 commenti

Archiviato in Resistenza cristiana, strategie del drago

Abbattere le stelle del cielo

Qualche giorno fa il mio amico Cyrano mi ha fatto notare questo articolo dal Venerdì di Repubblica: data.kataweb.it/storage/periodici/venerdi/pdf/1235/VEN_26_27.pdf in cui Filippo Ceccarelli in puro stile gossip commenta la nuova religiosità o presunta tale di un mazzo di personaggi più o meno famosi del mondo della politica e dello spettacolo, mettendo nel calderone veramente di tutto in modo palesemente disonesto e con l’evidente intenzione di screditare anche quelle autentiche conversioni che in questo gruppo si sono trovate loro malgrado. Abbiamo ampiamente commentato questo articolo nel blog di Costanza e non ho alcuna intenzione di rifarlo qui, ma lo prendo come spunto per parlare di altro.

L’intera faccenda infatti mi ha fatto venire in mente quell’espisodio dell’Apocalisse in cui il drago abbatte con la coda un terzo delle stelle del cielo (Ap. 12,4). Continua a leggere

10 commenti

Archiviato in strategie del drago