L’Apocalisse del presente, il presente dell’Apocalisse

Nel 2005 per caso ho incontrato il libro dell’Apocalisse, non che prima non lo avessi mai preso in mano, ma lo avevo pacatamente ignorato, come si fa con un vicino di casa che non ci va tanto a genio.

E’ stato amore a prima vista, da allora mi sono buttato a studiarlo appassionatamente e l’ho commentato per diversi gruppi in mille modi, sempre ricavandone nuove intuizioni e nuovi punti di vista su me stesso, sulla Chiesa, sul mondo, su Dio. Oggi posso dire che dopo sei anni di lavoro questo libro ha preso e riplasmato la mia fede.

Così ho deciso di raccogliere tutto questo lavoro in un libro che attualmente è in correzione di bozze ed uscirà ad Aprile 2012 per le edizioni Messaggero di Padova.

Ma il mio lavoro sull’Apocalisse non si esaurisce con il libro. Nel corso degli ani ho tenuto ritiri, dato meditazioni, guidato gruppi di preghiera sempre sullo stesso tema. Attualmente sto tenendo un ciclo di conferenze per l’Accademia Bessarione in Roma sempre per cercare di leggere l’Apocalisse del nostro tempo.

Apocalisse, come si sa, viene dal verbo kalyptoo, nascondere, significa quindi svelare ciò che è nascosto, togliere il velo. Due sono in realtà i veli da togliere, uno che copre il mondo in cui viviamo, per rivelarne il vero aspetto e le forze che realmente sono in gioco, al di là delle apparenze, l’altro che copre l’azione di Dio nel mondo, cioè il progredire del Suo Regno. L’Apocalisse del presente è quindi lo svelamento di ciò che davvero agisce intorno a noi, mentre il presente dell’Apocalisse è lo sviluppo del Regno di Dio in mezzo a noi.

La mia ambizione sarebbe proprio quella di alzare questo doppio velo e da questo punto di vista un blog può essere uno strumento adattissimo, perché più di un libro può stare  sull’attualità e osservare la realtà nel suo divenire. Non so se sarò capace di mantenere aggiornato questo sito, ma in parte ovviamente dipende anche dai suoi lettori, dagli stimoli che sapranno dare e dalla qualità dele interazioni.

5 commenti

Archiviato in segni dei tempi

5 risposte a “L’Apocalisse del presente, il presente dell’Apocalisse

  1. paulbratter

    sembra interessante, ti includerò nel mio quotidiano tour di siti.
    Buon lavoro

  2. Tiziana

    quindi l’Apocalisse è una Rivelazione. Corretto?

    • Esattamente, non per nulla in diverse lingue il libro dell’Apocalisse si chiama, più correttamente, libro della Rivelazione.
      L’Apocalisse è Rivelazione del Regno di Dio che viene e per conseguenza di come il mondo cambia all’avvento di questo Regno, che non è, bada bene, il paradiso, ma il luogo dove Dio Regna, anche qui sulla terra cioè, quello che, per capirci, Paolo VI chiamava “la civiltà dell’amore”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...